Componenti naturali suggerimenti, vantaggi e usi

Balsamo di Tigre - Componenti naturali

I benefici delle erbe

Il balsamo di tigre é una miscela delle migliori piante ricche di benefici. Scoprite quali sono tali benefici e le loro origini. Potrete valutare fino a che punto il Balsamo di Tigre sia efficace nonostante la sua composizione naturale. Per saperne di più, leggete cio’ che segue!

Le piante descritte di seguito sono presenti in ognuno dei diversi prodotti Balsamo di Tigre. É fondamentale conoscere quali siano gli effetti di ciascuno degli ingredienti.

Menta piperita

Nome Latino: Mentha piperita

Menta PiperitaDescrizione
La Menta Piperita proviene dal Medio Oriente. É il risultato di un mélange tra la menta verde e la menta acquatica. Al giorno d’oggi vengono coltivate nel mondo intero numerose varietà di menta piperita.

Benefici
La Menta Piperita viene generalmente utilizzata per alleviare dolori digestivi, procurare un alito fresco ed é davvero efficace contro i malesseri da viaggio.

Canfora

Nome Latino: Cinnamomum camphora

CanforaDescrizione
La canfora é una albero che cresce a Taiwan, nel Sud della Cina e in Giappone. Considerato dai cinesi come l’albero della vita, il consumo dei suoi frutti permetterebbe di accedere all’immortalità.

Benefici
Viene estratto un olio essenziale dalle piante di più di 50 anni, nel caso di piante più giovani si procede all’estrazione solo dalle foglie. Gli Arabi usavano la canfora già a partire dell’XI secolo, per le sue proprietà cardiotoniche e antisettiche.

Chiodo di garofano

Nome Latino: Eugenia caryophyllus

Chiodo di GarofanoDescrizione
Con più di 500 spacie di alberi differenti, le piante “Eugenia caryophyllus” possiedono un fogliame brillante e si trovano nelle zone tropicali dell’Asia, dell’Australia e dell’Africa. Furono gli Arabi a portare quest’albero in Europa nel IV secolo d.C. L’origine di questa pianta fu scoperta da Marco Polo e, oggi, l’isola di Zanzibar ne é il principale produttore mondiale.

Benefici
In passato si sgranocchiavano i “chiodi di Garofano” per dare sollievo alle nausee e li si teneva a lungo in bocca per attenuare il mal di denti. Si credeva, inoltre, che permettessero di proteggersi dalla peste. Ai giorni nostri, viene estratto un olio dai chiodi e dalle foglie delle piante che contiene l’eugenolo, una sostanza dotata di diverse proprietà: antibatteriche, analgesiche, aromatiche e antisettiche. Quest’olio é largamente usato in cosmetologia e nella chirurgia dentaria.

Cassia

Nome latino: Cassia fistula

SennaDescrizione
La Senna proviene dall’India. Il suo albero é piuttosto alto, puo’ raggiungere gli 8/10 metri di altezza. Possiede un fogliame cadente, un tronco arrotondato e, in primavera e in estate, dei bei grappoli di fiori gialli e profumati.

Benefici
Vengono utilizzati un gran numero di elementi di questa pianta perché essi possiedono delle proprietà antisettiche, astringenti e purgative, oltre che trattare la dissenteria. In applicazione esterna, é possibile utilizzare la Senna sulle punture di scorpione o di insetti. La polpa dei suoi frutti(semi tossici, da non ingoiare) é fortemente lassativa, ma é commestibile, ricca di mucillagine e pectina e dal gusto dolce e gradevole.

Cajeput

Nome Latino: Melaleuca leucadendron

CajeputDescrizione
La Melaleuca é un arbusto aromatico. Originario dell’Australia, dell’Indonesia e del Vietnam. Se ne trova in abbondanza in Malesia e nelle Filippine. L’olio ha un profumo che somiglia alla canfora. Le sue proprietà somigliano a quelle dell’Eucalipto e del Pino, ma in modo più dolce.

Benefici
L’olio di Cajeput viene usato contro i reumatismi e, nell’isola di Java e in Malesia, contro il colera. Le sue proprietà sono molteplici: tonificante, antinevralgico, antisettico, espettorante, antifebbrile e vermifugo. L’olio essenziale estratto dal Melaleuca é rinvigorente e stimolante.